modificare foto online

Al giorno d’oggi l’image editing spopola. Siti, blogs, social networks, ci spingono continuamente alla pubblicazione e alla condivisione di nuove immagini, che spesso hanno bisogno di essere migliorate o modificate. Come naturale conseguenza, il web si fa sempre più fitto di servizi in grado di darci una mano a soddisfare le nostre esigenze. Modificare foto online diventa sempre più facile e immediato grazie a siti, apps e softwares, sia a pagamento che non. In quest’articolo voglio soffermarmi sui migliori servizi online che ti permetteranno di modificare le tue immagini in modo semplice e veloce. Sia che tu voglia raddrizzare uno scatto o dare alla tua fotografia un tocco artistico, continua a leggere l’articolo per scoprire i migliori servizi gratuiti per modificare foto online.

5 servizi per modificare foto online

Come dicevamo in precedenza, il mondo del web pullula ormai di siti basati sull’image editing, ma quali sono i migliori? In quanti si distinguono per facilità di utilizzo e ricchezza di features?

In quest’articolo ho voluto selezionare per te solo i migliori servizi che ti consentiranno di modificare foto online senza bisogno di conoscenze specifiche. Non è necessario quindi che tu sappia usare programmi professionali come Photoshop. Anche se sei un principiante, ti basterà solo un pizzico di pratica per raggiungere i tuoi risultati.

I siti di cui sto per parlarti offrono tutti dei servizi per modificare foto online, e questo significa che non avrai alcun bisogno di scaricare e installare nuovi programmi sul tuo PC. Ti bastano un browser ed una connessione internet, tutto qui.

Alcuni di loro sono completamente gratuiti, altri offrono una versione a pagamento. Tutti ad ogni modo sono provvisti di un piano base gratis che potrai utilizzare quanto ti pare, per valutare, in caso ne avessi bisogno, l’upgrade ad una versione premium.

So che non vedi l’ora di cimentarti in correzioni, filtri coloristici ed effetti di ogni tipo. Dunque, finita questa breve premessa, ecco a te i migliori servizi del web per modificare foto online.

1. Pixlr

Pixlr è senza ombra di dubbio uno dei migliori strumenti di image editing online. Il sito mette a disposizione tre tipi di servizi gratuiti.

Pixlr X

Pixlr X è il mio preferito. L’interfaccia di questo editor è semplicemente deliziosa, con dei colori gradevoli e super rilassanti. Potrai comunque scegliere fra tema chiaro e scuro cliccando sull’icona dell’ingranaggio, simbolo delle preferenze.

Possiamo decidere di caricare un’immagine dal nostro PC, indicare un URL, oppure cercarne una direttamente tramite il sito che a quanto pare si appoggia sul Unsplash, famosissimo portale per la ricerca e il download di immagini prive di copyright. In alternativa puoi decidere di iniziare da una tela vuota, colorata o trasparente, con la possibilità di scegliere fra vari presets come una storia Instagram o una copertina Facebook.

I vari tools sono ben organizzati e al passaggio del mouse vedremo comparire un box che ci indicherà la loro funzione.

interfaccia di pixlr x

Che tu debba ritagliare, ruotare, ritoccare, oppure applicare testi ed effetti, non avrai di che preoccuparti. Pixlr X ti offre tutto ciò di cui hai bisogno per le tue operazioni base di image editing.

Davvero molto completo il pannello dedicato alle regolazioni che rispetto ad altri editors risulta essere più ricco di funzionalità, come la regolazione dei bianchi e dei neri e il toning, il quale corrisponde alla mappa sfumatura di Photoshop.

I filtri sono vari e la lista degli effetti è ben fornita.

Utile la possibilità dello scontorno, anche se molto basilare, tramite forme, gomma magica, pennello e lazo.

Aggiornamento 02/03/20: la funzione dello scontorno tramite intelligenza artificiale è diventata a pagamento.

Molto interessante è invece la funzionalità ancora in fase beta del ritaglio tramite intelligenza artificiale. Da parte tua non è richiesta alcuna operazione. Tutto quello che devi fare è caricare un’immagine, cliccare su ai cutout e lasciare che il lavoro venga svolto al tuo posto. Davvero niente male!

Divertentissimo lo strumento fluidifica, per snellire volti e fisici o creare simpatiche caricature, anche se ho riscontrato un lag maggiore rispetto ad altri editors.

Non mancano i tools di base per il fotoritocco, come lo strumento per eliminare macchie, brufoli e quant’altro, gli importantissimi scherma e brucia e il timbro clone per rimuovere gli elementi indesiderati.

Voglia di scarabocchiare qualcosa sulla tela? Pixlr X ti offre anche quest’opportunità, grazie agli strumenti di disegno penna, forma e pennello. Bello il fatto di poter scegliere fra vari tipi di tratti per quanto riguarda la penna, per generare degli effetti davvero particolari.

Dulcis in fundo la possibilità di applicare textures, cornici, forme e adesivi da una fornitissima libreria.

modificare foto online

La cosa fantastica di questo editor è che avremo a disposizione sia livelli che cronologia. Potremo quindi svoprapporre più elementi, modificandone il metodo di fusione ed eliminandoli quando vogliamo. In più, la cronologia ci permetterà di tornare indietro ad un passaggio ben preciso, senza cliccare continuamente sul tasto undo. Incredibile ma vero, la cronologia non sembra avere limiti!

Il sito salverà in automatico il nostro lavoro, che rimarrà nella home di Pixlr X pronto per essere nuovamente editato. Non aver paura di chiudere la finestra del browser! Al tuo ritorno potrai comodamente riaprire il tuo progetto e continuare con le modifiche, con tanto di passaggi della cronologia rimasti in memoria.

Al termine delle operazioni, l’immagine potrà essere esportata in tre formati: JPG, PNG e PXD. Quest’ultimo è il formato nativo dell’editor, l’unico in grado di preservare i livelli e consentirci di modificare i singoli elementi (testi, immagini…) della nostra composizione.

Pro

  • Interfaccia deliziosa
  • Perfetto per l’image editing di base
  • Presenza di livelli e cronologia

Contro

  • Assenza della maschera di livello

Pixlr Editor

Se cerchi un editor più robusto, Pixlr Editor farà sicuramente al caso tuo. È più completo, ma anche decisamente meno intuitivo per i neofiti.

Ci sono diversi strumenti in più di cui potremo avvalerci, come lo sfumino, il tool per la rimozione degli occhi rossi e quello per la sostituzione del colore, ma anche effetti aggiuntivi e una buona collezione di pennelli.

In particolare, potremo sfruttare le preziosissime maschere di livello. Il loro funzionamento però è diverso da quello che ti ho spiegato nell’articolo sulla maschera di Photoshop. Niente bianco per ripristinare e nero per cancellare, ma semplicemente uno strumento di pittura di un colore qualsiasi per rivelare l’immagine e la gomma per nasconderla.

la maschera di livello di pixlr editor

Per aggiungere un’immagine su un nuovo livello dovremo andare su Open image as layer oppure su Open image URL as layer. Fatto questo, potremo controllarne opacità e metodo di fusione e applicare, se lo desideriamo, degli stili di livello.

A quanto pare non esiste la possibilità di ripristinare l’immagine originale. Una volta raggiunto il limite della cronologia, non sarà più possibile tornare indietro. Un vero peccato, perché da un editor di questo calibro mi sarei di certo aspettata questa funzione.

Questa volta, oltre ai JPG, PNG e PXD, potremo esportare il nostro file anche nei formati TIFF e BMP.

Infine, ci tengo a segnalarti la fantastica promozione del sito in colloborazione con Dropbox. Cliccando sull’apposito link potrai infatti sfruttare per sei mesi 25 GB di spazio!

modificare foto online

Questo editor può essere considerato un Photoshop in miniatura, e farà di certo gola ai più esperti affamati di una maggiore ricchezza di tools e features.

Pro

  • Editor robusto ricco di funzionalità
  • Collezione di pennelli da cui attingere

Contro

  • Impossibilità di ripristinare l’immagine originale una volta raggiunto il limite della cronologia
  • Assenza dell’oggetto avanzato e delle regolazioni non distruttive

Pixlr Express

Pixlr Express è l’aditor adatto per le correzioni al volo e le operazioni minimali. Un consiglio? Non farti trarre in inganno dall’interfaccia spartana, perché ti offre tutto, ma proprio tutto quello di cui hai bisogno per l’image editing di base.

Come Pixlr X quindi? Non proprio. I tools e le caratteristiche sono presenti in numero minore, ma comunque sufficienti a renderlo un editor compatto degno di nota. Davvero non mi aspettavo di scovare così tante funzioni in un’interfaccia utente così minimalista!

modificare foto online

Non spenderò molte parole su questo servizio, semplicemente perché il sito ci avvisa che verrà gradualmente eliminato e rimpiazzato da Pixlr X. Il motivo è semplice e sta nel fatto che l’editor in questione utilizza Adobe Flash Player, il quale sta lentamente venendo soppiantato dalle nuove tecnologie e presto non sarà più supportato dai browsers.

Pro

  • Editor compatto semplicemente perfetto

Contro

  • Interfaccia bruttina da vedere
  • Verrà presto rimpiazzato da Pixlr X

Concludiamo la panoramica su quest’ottimo servizio online citando Pixlr Pro, ovvero l’editor a pagamento.

Il sito ci promette che per 5 $ al mese avremo a disposizione il più potente editor d’immagini basato sul web, con più di 10.000 templates, un milione di immagini premium royalty free e 200 fonts premium da cui attingere.

Naturalmente saranno presenti anche strumenti avanzati in grado di velocizzare il nostro lavoro e farci risparmiare tempo, come quelli per far scomparire all’istante gli elementi indesiderati oppure scontornare accuratamente i soggetti più complessi.

Pixlr Pro è supportato dalla maggioranza dei browser ed è compatibile con la maggior parte dei formati immagine, anche il PSD.

2. Fotor

Fotor è un buon editor per modificare foto online, ma il fatto che esista una versione a pagamento lo limita tantissimo. Ho voluto comunque aggiungerlo alla lista per citare delle funzionalità meritevoli.

Le immagini possono essere caricate da PC, dal Fotor Cloud (previa registrazione), oppure tramite Facebook e Dropbox.

Per quanto riguarda l’image editing di base sei a posto, ma dimentica pure i livelli avanzati e la cronologia di Pixlr X. Sui primi non avremo il pieno controllo, nel senso che sarà possibile effettuare solo un tot di operazioni, mentre la mancanza della seconda si fa di certo sentire.

Eccellente ad ogni modo la possibilità di ripristinare l’immagine originale in un click attraverso il tasto Original.

Fotor non è fatto per creare delle composizioni complesse, ma va benissimo per i ritocchi e l’applicazione di testi ed effetti.

Questi ultimi sono tanti e ben catalogati, ma purtroppo la maggior parte sono premium. Di conseguenza, se applicheremo un effetto di questo tipo, la nostra immagine verrà prontamente marchiata dalla scritta Fotor.

un effetto premium di fotor

Non mancano cornici e adesivi, di cui gli ultimi presenti in quantità industriale.

Se sei un amante del fotoritocco di ritratto troverai un sacco di tools utili. Potrai rimuovere le imperfezioni della pelle, eliminare rughe, applicare il mascara agli occhi, sbiancare i denti e tanto altro ancora. La sezione Beauty di Fotor merita insomma un’attenzione particolare. Ancora una volta però, molti strumenti non sono gratuiti, e se non vuoi che la tua fotografia venga rovinata dal logo del sito dovrai effettuare l’upgrade alla versione premium.

Un tool molto interessante è il Magic Clipper. Se il tuo scontorno non richiede particolari accorgimenti, allora questo strumento potrebbe esserti di grande aiuto. Ti sarà sufficiente selezionare il pennello verde e tracciare i bordi interni del soggetto, facendo lo stesso con quelli esterni tramite il pennello rosso. Il bello è che non è richiesta una gran precisione, quindi puoi limitarti a spennellare in maniera raffazzonata per ritagliare il tuo soggetto.

magic clipper
Clicca sull’immagine per vedere il magic clipper in azione!

Altra feature degna di nota è quella che ci permetterà di creare delle fotografie HDR. L’acronimo sta per High Dynamic Range, e si riferisce ad una tecnica usata nella fotografia per ottenere delle immagini ad elevato intervallo dinamico. Se vuoi saperne di più al riguardo ti invito a leggere quest’articolo, semplice ma esaustivo.

È possibile esportare i files in formato JPG.

Se vuoi condividere le immagini sui socials dovrai effettuare la registrazione al sito. Questo ti consentirà inoltre di sfruttare Fotor Cloud, lo spazio messo a disposizione per salvare i tuoi lavori e continuare ad apportare modifiche in un secondo momento, e di effettuare il download dei files in alta qualità (JPG, PNG e PDF).

Pro

  • Ricco di strumenti per il fotoritocco di ritratto
  • Magic Clipper per scontorni facili e veloci
  • Feature per creare foto HDR
  • Possibilità di ripristinare l’immagine di partenza in un click

Contro

  • Gestione dei livelli limitata
  • Assenza della cronologia
  • Molti effetti e strumenti sono premium

Se invece desideri ottenere il massimo dall’editor, dovrai effettuare l’upgrade a Fotor Pro. Il servizio costa 8.99 $ al mese (oppure 39.99 $ l’anno) e tra le caratteristiche addizionali di cui potrai usufruire ci sono funzionalità di editing avanzate così come strumenti professionali per il ritocco, più di 100 effetti fotografici esclusivi e un ampio spazio di archiviazione nel Fotor Cloud.

3. iPiccy

Per essere un editor completamente gratis, iPiccy è davvero sorprendente. Dispone di tutte le funzioni base di cui hai bisogno, più molte altre che non ti aspetti.

Possiamo iniziare caricando un’immagine dal nostro PC, dal web indicando un URL, oppure scattare una foto tramite la webcam.

L’interfaccia di questo sito è di sicuro molto meno accattivante rispetto ad altri servizi online, ma l’apparenza inganna. Ti consiglio dunque di non sottovalutarlo solo per il suo aspetto un po’ rétro.

iPiccy è senz’altro uno dei web-based editors più fluidi e veloci che abbia mai testato. L’interfaccia, switchabile fra dark e light, è pulita e ordinata, e tutto scorre in maniera molto rapida e intuitiva.

La varieta degli effetti riuscirà di certo a soddisfare il palato dei più, ma la cosa fantastica è un’altra. Qualsiasi effetto applicheremo potrà infatti essere controllato manualmente dall’utente. Mi spiego meglio. Supponiamo che voglia rendere la mia foto un’immagine in bianco e nero utilizzando l’effetto Black & White. Grazie alla strepitosa feature di iPiccy potrò decidere dove e come stendere i colori grazie al pennello, controllandone dimensione, flusso e opacità.

maschera effetto ipiccy

Ti ricordi gli strumenti di Fotor dedicati al fotoritocco di ritratto? Sono presenti anche qui, stavolta completamente free. Divertiti a sbiancare i denti, far risaltare gli occhi e addirittura simulare una bella abbronzatura!

Come su Pixlr X avremo la possibilità di disegnare tramite vari strumenti, applicare testi, cornici e textures.

Se c’è una cosa che amo moltissimo di questo editor è il fatto di visualizzare in anteprima il metodo di fusione da noi scelto. Se ad esempio volessi sovrapporre una texture, cliccando sul menu Blend mode vedrei cambiare immediatamente la mia immagine al passaggio del mouse sulle voci.

modificare foto online

Tramite i livelli potremo arricchire la nostra foto con testi, immagini, forme e adesivi vettoriali. Non sopporto tuttavia il fatto di creare un nuovo livello senza la possibilità di tornare indietro per eventuali modifiche. Anche qui una spiegazione è doverosa. Poniamo il caso che debba aggiungere un testo. Una volta inserito potrei modificarne cose come il colore, l’opacità e così via. Se volessi tornare a editare l’immagine principale (il background per intenderci), il sito mi costringerebbe ad appiattire tutto creando un unico livello di sfondo. Di conseguenza, se mi venisse voglia di aggiungere al testo una traccia, non potrei più farlo.

In definitiva posso concludere affermando che si, i livelli ci sono, ma non come me li aspettavo.

Altro aspetto, aimè negativo, da sottolineare, è il fatto di poter intervenire sui livelli in maniera limitata. Ogni tipo di livello ha le sue caratteristiche modificabili, e a quelle dovremo attenerci, proprio come su Fotor.

Una feature che mi ha sorpreso però, è il fatto di poter applicare una maschera vettoriale ai livelli raster. Per farlo possiamo scegliere di utilizzare una forma preimpostata, o crearne una tutta nostra. Fantastico!

maschera vettoriale ipiccy

Ultima funzionalità di cui voglio parlarti è il local storage, un’opzione che funziona come una sorta di cache del browser. Attivandola sarai in grado di caricare le immagini nella tua libreria personale e di salvare i lavori. In tal modo, anche chiudendo la finestra del browser, potrai riaprire un progetto e continuare ad apportare modifiche.

I formati di esportazione sono due: JPG e PNG.

Al di là delle sbavature sopracitate, iPiccy rimane un ottimo editor in grado di offrire tanto, visto e considerato che non esiste una versione a pagamento. Il sito si mantiene attraverso gli annunci pubblicitari, quindi se lo si usa spesso sarebbe carino disabilitare il proprio adblocker per contribuire al sostentamento e alla crescita del servizio. Probabilmente, uno dei migliori se non il miglior editor per modificare foto online completamente gratuito.

Pro

  • Veloce e intuitivo
  • Effetti modificabili manualmente
  • Presenza della maschera vettoriale
  • Completamente gratis

Contro

  • Gestione dei livelli limitata
  • Impossibilità di modificare un livello dopo averlo applicato
  • Assenza della cronologia

4. Polarr

Polarr è potente, molto potente, un editor straordinario che mi ha stupito fin dal primo utilizzo. Se di primo acchito l’interfaccia ti sembra povera o difficile da capire, il mio consiglio è quello di continuare a sperimentare. Signori, abbiamo di fronte uno dei servizi più completi e professionali per modificare foto online.

L’intuitività non è il suo forte e occorre un po’ di tempo per spulciare tutte le funzionalità e masterizzarle a dovere. Fatto questo, ti assicuro che inizierai presto ad innamorartene.

Polarr non lascia spazio al disegno, e cornici e adesivi sono assenti. Tutto il resto però è gestito in maniera ottimale e ti farà senz’altro leccare i baffi.

Potrai aggiungere testi, forme, applicare filtri, ma anche sovrapporre vari tipi di textures, con la possibilità di caricare le tue immagini personali.

filtri polarr

Non mancano gli strumenti per il touch up, per intervenire in maniera anche molto divertente sui visi. Non solo operazioni classiche come lo sbiancamento dei denti, la levigatura della pelle o la messa in risalto degli occhi, ma anche la regolazione della grandezza di naso, fronte, mento, e perfino l’opportunità di modificare un sorriso!

Per qualche strana ragione, caricando delle immagini personali, l’unica voce disponibile per il ritocco è quella della pelle. Mancano le altre opzioni relative a bocca, denti, naso e quant’altro. Ho fatto testare questa funzionalità anche ad un amico che ha riscontrato lo stesso problema, assente invece con le fotografie campione messe a disposizione dal sito. Non ho idea da cosa possa dipendere, anche perché comparando le caratteristiche free con quelle pro ho notato che gli strumenti per il touch up sono tutti gratuiti. Se qualcuno ha qualche idea in merito lo invito a commentare sotto l’articolo, grazie.

Sono presenti anche i tools fluidifica e timbro clone. Quest’ultimo in particolare è molto potente e ci ho messo un pochino per capire come funziona. Ti permette anche di ruotare la fonte del campionamento, sbalorditivo!

Naturalmente potremo effettuare tutte le operazioni base presenti negli altri editors, come ruotare, riflettere o ritagliare una foto, ma è nelle regolazioni che Polarr dà il meglio di sé.

Il sito ci soprende con una quantità impressionante di regolazioni, ciascuna molto ricca di voci. Anche qui è presente il toning, e ci tengo inoltre a sottolineare la possibilità di intervenire su tonalità, saturazione e luminosità in modo selettivo, scegliendo il colore da un’apposita tabella.

modificare foto online

Nel caso in cui avessi qualche difficoltà nel capire il funzionamento delle regolazioni, potrai avvalerti di una fantastica guida che ti mostrerà le loro caratteristiche in modo interattivo. Non solo! Esistono vari tutorials che il sito mette a disposizione, sempre interattivi, step by step. Potrai imparare la colorazione selettiva, il bilanciamento del bianco, la sfocatura circolare e altro ancora.

Tra gli effetti degni di nota voglio ricordare la distorsione (verticale, orizzontale, lente e prospettiva), la sfocatura tramite zoom o rotazione, delle tecniche avanzate di riflessione e persino la riduzione del rumore fotografico!

Potrai rimuovere in un colpo solo tutte le regolazioni applicate cliccando sull’apposito tasto, oppure eliminarle singolarmente facendo click col tasto destro e scegliendo Reset.

Questo lascia intendere la straordinaria feature di Polarr di cui voglio assolutamente parlarti. Quasi tutto su questo sito, dalle regolazioni alle operazioni effettuate tramite i tools fluidifica e timbro clone, è reversibile. Ciò significa i passaggi non sono distruttivi e che potremo ripristinare ogni singola azione in qualsiasi momento. Tutto questo ricorda molto l’oggetto avanzato di Photoshop, non credi anche tu?

Il controllo che potremo esercitare sui vari elementi è davvero strepitoso, e a completare il quadro ci pensano le maschere. Grazie a questi potenti strumenti saremo in grado di effettuare delle regolazioni locali molto precise.

modificare foto online
Clicca sull’immagine per vedere un esempio di regolazione locale tramite pennello che ho usato per cambiare colore al vestito della donna.

Il sito ci consente perfino di copiare gli elementi applicati ad un’immagine (testi, forme, regolazioni…) e incollarli su un’altra, proprio come l’opzione di Photoshop per copiare gli stili di livello.

La ciliegina sulla torta è rappresenta dalla cronologia, che come su Pixlr X non sembra avere limiti. Peccato invece per l’assenza di un sistema di livelli vero e proprio.

I progetti verranno salvati in automatico e rimarranno sul sito. In tal modo, alla riapertura del browser, potremo continuare ad apportare modifiche. Come su Pixlr, i passaggi della cronologia rimarranno in memoria.

Se ancora non dovesse essere abbastanza, Polarr ti offre anche l’opportunità di creare un backup dei lavori, incluse le impostazioni personali (come tema e lingua) e i passaggi della cronologia.

Ogni tanto il sito ci avviserà tramite una scheda che stiamo utilizzando delle features pro. A lungo andare può risultare leggermente snervante, ma nel caso di quest’editor il gioco vale sicuramente la candela. Abbiamo a disposizione una singola esportazione al giorno, nei formati JPG, PNG e TIFF. Bella la possibilità di aggiungere all’immagine dei metadati e un watermark personalizzabile

Pro

  • Incredibilmente potente e ricco di features
  • Possibilità di annullare ogni singola operazione
  • Regolazioni locali per modifiche precise e selettive
  • Legge alcuni RAW

Contro

  • Mancanza di un sistema di livelli vero e proprio
  • La versione gratuita consente una singola esportazione al giorno

Polarr offre una versione premium per 3.99 $ al mese (o 29.99 $ l’anno), con lo sblocco di tutte le funzionalità pro inclusi i 100 e oltre filtri, il salvataggio di più files in una volta sola e il backup e la sincronizzazione dei filtri personalizzati.

5. Photopea

Finora abbiamo parlato di servizi per modificare foto online piuttosto facili da usare. Chi più chi meno, basterà solo un po’ di pratica per imparare conoscerli e spremere al massimo ogni funzionalità.

L’ultimo editor che voglio presentarti invece, si distacca da tutti gli altri per la sua complessità di utilizzo. Sto parlando di Photopea, il cui aspetto ricorda moltissimo quello di Photoshop. Si tratta di uno strumento non adatto ai newbies, ma che sicuramente farà la felicità dei più avvezzi alla grafica digitale, già abituati alle interfacce dei programmi più complessi.

Photopea è una palese copia di Photoshop, e anche se non possiamo certo aspettarci tutte le straordinarie caratteristiche e performances del noto programma Adobe, rimane comunque un eccellente editor completamente free. Senza spendere nemmeno un centesimo, è difficile trovare in giro qualcosa di meglio a livello di tools e features.

interfaccia di photopea

Il sito ci consente di aprire un’immagine caricandola dal computer, catturando una foto dalla cam, indicando un URL, ma anche di aprire i formati nativi di applicazioni come Photoshop, Gimp e Sketch.

Possiamo anche condividere immediatamente il nostro lavoro pubblicandolo su imgur in formato PNG!

Inutile dire che rispetto a Pixlr Editor avremo a disposizione molti più strumenti. Potrai quindi selezionare e ritoccare in maniera più accurata, ma anche sfruttare la penna per creare forme, tracciati e maschere vettoriali.

Naturalmente c’è anche la maschera di livello, stavolta con il suo classico funzionamento “nero buca e bianco rivela”.

Ricordi il Magic Clipper di Fotor? Su Photopea c’è una feature simile chiamata Magic Cut. Il problema è che ho risconontrato un bel po’ di lag, cosa non poco fastidiosa.

Meravigliosa la possibiltà di usufruire delle regolazioni non distruttive, senza dimenticare la presenza dell’oggetto avanzato.

le regolazioni non distruttive di photopea

Comodissimo il tasto cerca, utile in particolare ai meno esperti per trovare immediatamente strumenti e funzioni.

Esiste perfino la possibilità di ricercare e importare immagini attraverso il pannello Gallery. Le foto provengono da Pixabay, e ciò significa che potrai utilizzarle liberamente anche nei tuoi progetti commerciali.

A proposito, che ne dici di dare un’occhiata a 10 siti dove trovare immagini gratis per uso commerciale?
il pannello gallery per cercare e importare immagini

Anche su Photopea, aimè, la cronologia ha un suo limite, ma questo rappresenterebbe un mezzo dolore se solo ci fosse un’opzione per ripristinare l’immagine originale. Davvero un peccato.

I formati di esportazione sono veramente tanti, tra cui JPG, PNG, SVG, GIF e PDF, ma anche TIFF, BMP e altri ancora. In alternativa possiamo decidere di salvare il nostro lavoro in formato PSD e tornare a editarlo quando vogliamo.

Se hai voglia di cimentarti in qualcosa di più sofisticato pur non essendo un pro della grafica digitale, puoi sempre dare un’occhiata all’ottima pagina di supporto del sito, che ti aiuterà a muovere i primi passi all’interno del programma.

Pro

  • Imitazione di Photoshop
  • Apre diversi formati nativi di famosi programmi, tra cui PSD e XCF
  • Legge i files RAW
  • Le funzioni sono disponibili a tutti gli utenti, sia free che pro

Contro

  • Non adatto ai neofiti
  • Il Magic Cut lagga un po’ troppo

Per quello che offre e per come lo fa (gratis), questo editor rappresenta una piccola perla per modificare foto online. Offre anche una versione a pagamento, ma ci tengo a precisare che le features sono disponibili per tutti, sia utenti premium che non. Effettuando l’upgrade (9 $ al mese o 40 $ l’anno) non visualizzerai annunci pubblicitari e otterrai il doppio dei passaggi nella cronologia (60 anziché 30).

Conclusioni

Ed eccoci arrivati ai titoli di coda. In quest’articolo ho voluto mostrarti quelli che personalmente reputo i migliori servizi per modificare foto online.

Ogni sito è stato accuratamente testato dalla sottoscritta e spero che non mi sia sfuggito nulla. In caso ti chiedo di avere pazienza, ma è veramente impegnativo scandagliare e poi mettere a confronto più di un editor.

Ovviamente in giro per il web troverai altri siti basati sull’image editing, ma i cinque di cui hai letto mi hanno tutti in qualche modo colpito. Gradevolezza estetica, semplicità di utilizzo, abbondanza di features. Ciascuno di loro conserva almeno uno di questi fattori, spesso combinati assieme.

E dopo questa breve ma intensa carrellata, è arrivato anche oggi il momento di salutarci. E tu? Conosci qualche altro servizio per modificare foto online? C’è qualche sito che ti è rimasto impresso nella memoria? Se così fosse sarei felice se lo condividessi con me tramite commento. Buon divertimento e alla prossima, ciao!

Share: